LUOGHI COLLEONESCHI

Caricamento mappa...

Caricamento

  • Adorno: per un breve periodo il Colleoni vi ebbe un castello
  • Albano Sant’Alessandro: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti e vi passa la roggia Borgogna
  • Albino: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Alzano Lombardo: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Ambivere: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Antegnate: il paese fu signoria di Bartolomeo
  • Arcene: Bartolomeo ed il Luogo Pio ebbero proprietà e vi passava la roggia Colleonesca
  • Bagnatica: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Bassano Bresciano, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • Bergamo: Cappella Colleoni
  • Bergamo: Luogo Pio della Pietà
  • Bergamo: nell’Archivio di Stato si trova parte dell’Archivio Martinengo Colleoni, oltre al testamento di Bartolomeo ed a numerosi documenti
  • Bergamo: chiesa di San Bartolomeo dove si trovano la pala Martinengo del Lotto e le tarsie con Malpaga e palazzo Martinengo Colleoni
  • Bergamo: palazzi già Martinengo Colleoni
  • Bonate Sopra: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Borgo San Martino: per un breve periodo fu feudo dei Martinengo Colleoni succeduti agli Avogadro
  • Bosco Marengo: luogo di una celebre battaglia di Bartolomeo Colleoni
  • Bottanuco: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Brembilla: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Breno: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Brescia: Casa Colleoni e palazzi Martinengo Colleoni
  • Brescia: Archivio di Stato, dove si trova parte dell’Archivio Martinengo Colleoni
  • Budrio, alla Riccardina ed a Mezzolara fu combattuta la celebre battaglia del 1467
  • Calcinate, mulino: appartenne a Bartolomeo ed ai Martinengo Colleoni e vi si trovano stemmi; vi passa la roggia Borgogna
  • Calolziocorte: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Calusco d’Adda: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Capo di Ponte, Cemmo: il Colleoni ed il Luogo Pio ebbero per secoli il dazio del ponte; il Colleoni vi ebbe anche diritti
  • Caravaggio: nel 1448 vi si combatté una battaglia cui partecipò il Colleoni e nel XVII secolo vi abitò il conte Alessandro Martinengo Colleoni bandito dalla Serenissima, che fu sepolto nella chiesa di San Bernardino
  • Cassano: vi risiedette e morì Francesco Amedeo Martinengo Colleoni
  • Castione della Presolana: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Castro, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Cavernago, Castello di Cavernago, chiesa di Cavernago, castello di Malpaga, castello di Cavernago: il tutto fu feudo di Bartolomeo Colleoni e dei Martinengo Colleoni
  • Chignolo d’Isola: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Cigole, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • Cisano Bergamasco: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Clusone: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Coccaglio, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • Cologno al Serio, Castello: appartenne a Bartolomeo Colleoni; il paese era feudo del Colleoni che vi mandava un podestà
  • Copenhagen: qui regnava re Cristiano, che visitò il Colleoni
  • Costa di Mezzate: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti e vi passa la roggia Borgogna
  • Costa Volpino: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Covo, cappella delle reliquie e chiesa parrocchiale: le reliquie furono donate da Bartolomeo Colleoni; il paese fu signoria di Bartolomeo Colleoni
  • Crema, palazzo della provincia: vi sono tavolette da soffitto con stemmi del Colleoni
  • Curno, vi passava la Roggia Curna ed il mulino fu di Bartolomeo Colleoni e del Luogo Pio
  • Dalmine: a Sforzatica e Sabbio passava la Roggia Colleonesca; Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Erbusco: villa Lechi già Martinengo di Erbusco e Martinengo Colleoni
  • Fara Olivana: Bartolomeo Colleoni vi ebbe beni e la roggia della Misericordia
  • Ferrara, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e parentele
  • Germania: in numerose raccolte pubbliche e private si trovano medaglie del Colleoni o copie della statua del Verrocchio esistente a Venezia; da oltre un secolo il Colleoni è oggetto di numerosi studi e pubblicazioni in quella nazione
  • Fino del Monte, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Gazzaniga, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Ghisalba, castello: appartenne a Bartolomeo Colleoni, vi si trova uno stemma; cascina Alessandra: appartenne a Bartolomeo Colleoni, vi si trova uno stemma
  • L’Aquila: luogo di una celebre battaglia di Bartolomeo Colleoni
  • Lallio: Bartolomeo Colleoni ed il Luogo Pio ebbero proprietà e vi passava la Roggia Colleonesca
  • Lepanto: alla celebre battaglia partecipò anche Francesco Martinengo Colleoni
  • Levate: vi passava la Roggia Colleonesca; Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Londra, British Museum: vi si trova un manoscritto sul Colleoni
  • Loreto, santuario della Santa Casa: il Colleoni vi si recò in pellegrinaggio
  • Lovere, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Lurano: Bartolomeo Colleoni ed il Luogo Pio ebbero proprietà
  • Mapello, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Marsiglia (Marseille): da qui, secondo una tradizione, proverrebbero le reliquie passate al Colleoni a Senigallia
  • Martinengo, Casa del Colleoni: qui abitarono Bartolomeo Colleoni, la moglie e le figlie; il paese fu signoria di Bartolomeo
  • Molinella-Budrio: luogo di una celebre battaglia della Riccardina di Bartolomeo Colleoni
  • Milano: Bartolmeo Colleoni militò nell’esercito milanese, inoltre negli Archivi e Biblioteche di Milano sono conservati molti documenti colleoneschi
  • Milzano, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • Molinella: qui fu combattuta la celebre battaglia del 1467
  • Montello: qui passa la roggia Borgogna
  • Monte Marenzo: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Montisola: l’Isola di Loreto appartenne ai Martinengo Colleoni
  • Montona d’Istria (Motovun): vi si trova l’altare da campo di Bartolomeo Colleoni
  • Mori: di qui passarono le galee veneziane nell’impresa del trasporto fra i monti, ideata secondo alcuni dal Colleoni
  • Mornico al Serio: il paese fu signoria di Bartolomeo Colleoni e vi passa la roggia Borgogna
  • Monza: qui Bartolomeo Colleoni fu recluso e da qui fuggì
  • Mozzo: vi passava la Roggia Curna ed i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • Nago-Torbole: di qui passarono le galee veneziane nell’impresa del trasporto fra i monti, ideata secondo alcuni dal Colleoni
  • Napoli: il Colleoni militò per la regina Giovanna II di Napoli
  • Nembro: luogo di una battaglia colleonesca; Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Orio al Serio: i Martinengo Colleoni vi abitarono ed ebbero possedimenti
  • Orzinuovi, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • Orzivecchi, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • Osio Sopra: vi passava la Roggia Colleonesca; Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Osio Sotto: Bartolomeo Colleoni ed il Luogo Pio ebbero proprietà e vi passava la roggia Colleonesca
  • Padernello di Borgo San Giacomo: il castello presenta uno stemma Colleonesco in quanto appartenne alla famiglia dei discendenti di Caterina figlia di Bartolomeo Colleoni
  • Padova, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • Palosco: il paese fu signoria di Bartolomeo Colleoni e vi passa la roggia Borgogna
  • Parre, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Pedrengo, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • Pianezza: fu feudo dei Martinengo Colleoni Langosco che vi ebbero un castello
  • Pisogne, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Pognano: vi passava la Roggia Curna
  • Pompiano, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • Ponteranica, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Ponte San Pietro: vi passava la Roggia Curna
  • Pontida, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Predjama: vi si trova un’armatura riferita a Bartolomeo Colleoni
  • Presezzo, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Romano di Lombardia, Castello: appartenne a Bartolomeo Colleoni
  • Romano di Lombardia, chiesa di San Defendente: vi si trovavano le reliquie della Maddalena
  • Romano di Lombardia, Portici della Misericordia: furono donati da Bartolomeo Colleoni
  • Romano di Lombardia, Museo di Arte e Cultura Sacra: vi si trovano le reliquie della Maddalena
  • Romano di Lombardia, Ospedale: fu beneficato da Bartolomeo Colleoni
  • Roncadelle: palazzo Guaineri già Martinengo Colleoni
  • Rovereto: di qui passarono le galee veneziane nell’impresa del trasporto fra i monti, ideata secondo alcuni dal Colleoni
  • Saint-Maximin: da qui, secondo la tradizione, provengono le reliquie passate al Colleoni a Senigallia
  • Sale Marasino: chiesa di Gandizzano, sepolcro Martinengo Colleoni
  • San Felice del Benaco, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • San Giovanni Bianco, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • San Paolo di Brescia: Oriano e Scarpizzolo erano possesso dei Martinengo e ad Oriano si trovava un palazzo Martinengo Colleoni che avevano beni anche a Trignano e Zurlengo; questi vi avevano inoltre proprietà
  • San Zeno di Brescia: il Colleoni vi ebbe beni
  • Saviore dell’Adamello, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Scanzorosciate: luogo nativo di Francesco Martinengo Colleoni; Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti e vi passa la roggia Borgogna
  • Seniga, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • Senigallia: da qui provengono le reliquie poi portate a Covo ed a Romano
  • Seriate, Bartolomeo Colleoni vi ebbe un molino
  • Solto, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Solza, Castello: qui il Colleoni nacque e l’edificio fu a lungo proprietà della famiglia che nel 1650 ne ebbe il feudo
  • Sorisole, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Sotto il Monte Giovanni XXIII, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Spirano: vi passava la roggia Colleonesca; Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Stettino (Szczecin): in una piazza si trova una copia della statua di Bartolomeo del Verrocchio
  • Stezzano: Bartolomeo Colleoni ed il Luogo Pio ebbero proprietà e vi passava la Roggia Colleonesca
  • Sulzano, i Martinengo Colleoni vi ebbero beni e diritti
  • Telgate: vi passa la roggia Borgogna
  • Torino: qui i Martinengo Colleoni Langosco ebbero un palazzo in Piazza Castello
  • Trescore Balneario: le terme vennero ristrutturate da Bartolomeo Colleoni; vi si trovano stemmi
  • Treviolo: vi passava la Roggia Curna; Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Trezzo sull’Adda, Castello visconteo: venne conquistato dal padre di Bartolomeo e dai cugini e qui il padre fu assassinato
  • Urgnano, Castello: fu proprietà di Bartolomeo Colleoni; il paese era feudo del Colleoni che vi mandava un podestà
  • Urgnano, contrada Basella, Santuario e convento: il convento venne fondato da Bartolomeo Colleoni e poi ampliato da suo nipote Alessandro la cui tomba si trova qui; qui si trovava la tomba di Medea figlia di Bartolomeo
  • Valnegra, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Varsavia (Warszawa): in una piazza si trova una copia della statua di Bartolomeo del Verrocchio
  • Venezia, campo Santi Giovanni e Paolo, monumento a Bartolomeo Colleoni, al museo dell’Arsenale vi sono armature, nell’Archivio di Stato si trova parte dell’Archivio Martinengo Colleoni
  • Verdello: Bartolomeo Colleoni ed il Luogo Pio ebbero proprietà e vi passava la Roggia Colleonesca; Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Verolanuova, a Cadignano i Martinengo Colleoni ebbero beni e diritti
  • Vobarno, a Carvanno i Martinengo Colleoni ebbero beni e diritti
  • Vezelay: da qui, secondo la tradizione, provengono le reliquie passate al Colleoni a Senigallia
  • Vezza d’Oglio, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Villa d’Almè: Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
  • Villa di Serio: vi passa la roggia Borgogna
  • Vienna (Wien): all’Hofmuseum si trova una corazza riferita al Colleoni
  • Zogno, Bartolomeo Colleoni vi ebbe diritti
TORNA SU